IGIENE ORALE

igiene orale

L' ablazione del tartaro o detartrasi consiste nella rimozione meccanica dei depositi di tartaro sui denti utilizzando uno strumento odontoiatrico a ultrasuoni che raschia la formazione di sporco dai denti.
Per avere una buona salute orale, ogni anno o ogni sei mesi, a seconda delle esigenze, il paziente dovrebbe sottoporsi ad una seduta di igiene orale professionale al fine di rimuovere la placca e soprattutto il tartaro, cause principali dell'insorgenza di carie e gengivite.

PASTA PER LA PROFILASSI PROFESSIONALE

La seduta di igiene orale professionale prevede, in una delle sue fasi, l'utilizzo di paste per profilassi per poter rimuovere le macchie e lucidare le superfici dentali.
A questo scopo, presso la nostra struttura, viene utilizzata una pasta di nuovissima generazione al fluoro amminico che garantisce una delicata (non abrasiva) ma accurata pulizia, un'ottima lucidatura dei denti e, non meno importante, l'assoluto rispetto dei tessuti, grazie al suo basso valore di RDA.
La pasta da noi utilizzata infatti può essere applicata su smalto, dentina e materiali restaurativi (ceramica, allumina, lumineers, zirconia, oro e amalgama) in quanto contiene una speciale combinazione di agenti pulenti e lucidanti particolarmente delicati: la Silice, che svolge azione pulente, l'Ossido di allumino selezionato, che garantisce l'azione lucidante e il Fluoro amminico, la cui azione di profilassi contro la carie è stata dimostrata da numerosi studi clinici.

FLUOROPROFILASSI PROFESSIONALE

detartrasi

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ritiene che l’impiego del fluoro rappresenti il metodo più efficace per la prevenzione della carie.
“La fluoroprofilassi incide sulla formazioni di carie almeno per il 50-60%. Dall'83 al '98 si è registrato in Italia un calo rilevante del Dmft (Decayed Missing Filled Tooth), l'indice medio di patologia, passato dal 6,7 al 1,8 - 2. Solo la Svizzera e i Paesi Scandinavi superano l’Italia con un indice dello 0,5 - 0,7 perché hanno un servizio pubblico di odontoiatria preventiva” - ha spiegato Laura Strohmenger, docente dell'Università di Milano, in un congresso sul tema della fluoroprofilassi tenutosi nel 2003.

Che cosa è il fluoro?

Il fluoro è un sale minerale molto diffuso in natura: è presente nel suolo, nelle acque e in alcuni cibi (tè, pesce azzurro, verdure), ma la quantità che il nostro organismo ricava dagli alimenti è in realtà molto bassa, non superando il 40% del fabbisogno totale.
Come tutti sappiamo, il fluoro, come il calcio e il fosforo, è essenziale per la formazione dei denti e delle ossa: circa il 99% del fluoro presente nell’organismo è localizzato infatti nei tessuti mineralizzati.

Perchè la fluoroprofilassi professionale e come avviene?

Lo smalto dentario, lo strato più esterno del dente, è formato per il 96% da minerali e per il 4% da sostanze organiche ed acqua.
La parte minerale è rappresentata fondamentalmente da idrossiapatite, nella cui composizione entrano gli ioni idrogeno.
La dissoluzione dell'idrossiapatite è chiamata demineralizzazione, la sua formazione remineralizzazione.
In una bocca sana questi due processi si bilanciano.
Quando c'è più demineralizzazione che remineralizzazione nel dente si producono cavità che le applicazioni topiche di fluoro possono prevenire favorendo la remineralizzazione dello smalto.
La fluoroprofilassi professionale consiste quindi nella prevenzione della carie dentaria attraverso l'applicazione topica di mascherine contenenti gel al fluoro.

Quando sottoporsi alle applicazioni topiche di fluoro?

In tutte le situazioni in cui per cause patologiche o iatrogene è necessario favorire il processo di remineralizzazione:

  • nei bambini una volta l'anno;
  • a scopo profilattico e in particolare nei soggetti ad alto rischio di carie;
  • nelle donne in gravidanza per rinforzare lo smalto indebolito dai processi fisiologici in atto;
  • nel trattamento dei colletti scoperti per controllare l'ipersensibilità dentinale e per ridurre il rischio di carie cervicale;
  • dopo l'igiene orale professionale;
  • dopo lo sbiancamento dentale;
  • durante il trattamento ortodontico.
Share by: