TAC VOLUMETRICA

Sistema CONE BEAM 3D

TAC volumetrica

Che cos'è?

È un’innovativa tecnica di tomografia computerizzata dedicata allo studio del massiccio facciale , in particolare delle arcate dentarie per la valutazione e programmazione di interventi di:

  • Implantologia
  • Chirurgia orale
  • Chirurgia Maxillo-Facciale
  • Endodonzia avanzata
  • Gnatologia


La nuovissima tecnologia cone beam utilizza un fascio di raggi x a forma conica che permette di acquisire un ampio volume con una significativa riduzione di radiazioni a cui si espone il paziente rispetto ai sistemi TAC convenzionali.

chirurgia orale

Perchè si fa?

 

  • In implantologia per valutare le caratteristiche morfo strutturali, l’altezza e lo spessore dell’osso alveolare.

Una simulazione su modello digitale dell’intervento implantare consente, quando possibile, l’utilizzo delle nuove tecniche chirurgiche non invasive , con interventi senza bisturi e suture.

  • In chirurgia orale e maxillo-facciale nella valutazione pre/post-operatoria e nella rigenerazione ossea guidata, in abbinamento talvolta ai nuovi protocolli rigenerativi non invasivi .
  • In endodonzia l’approccio tridimensionale rivoluziona il concetto di devitalizzazione. La ricostruzione digitale 3D ad altissima definizione del modello dell’elemento dentario consente lo studio dell’anatomia del dente, l’individuazione di canali sovranumerari e/o collaterali, di false strade e il rilevamento di lesioni radicolari o periapicali con incredibile precisione e dettaglio.
  • In parodontologia per lo studio volumetrico delle recessioni ossee, la valutazione e l’applicazione di tecniche chirurgiche rigenerative o dei nuovi protocolli terapeutici non traumatici mediante l’utilizzo del laser.
  • In gnatologia nello studio delle articolazioni temporo-mandibolari su modelli tridimensionali.

Quali sono i vantaggi?

 

  • La drastica riduzione della dose di raggi a cui viene esposto il paziente, cira 30-60 volte inferiore ad una convenzionale Tac
  • Le immagini 3D possono essere utilizzate attraverso sofisticati programmi di chirurgia computer assistita per la simulazione implantare pre-operatoria, consentendo quando possibile la protesizzazione i concomitanza all’inserimento degli impianti ( carico immediato ), azzerando i margini di errore e riducendo durata ed invasività anche degli interventi più complessi.
  • La possibilità di registrare contemporaneamente alle strutture scheletriche e dei denti anche la superficie facciale con rappresentazione precisa e cromatica dei tessuti molli del paziente. La rappresentazione 3D del volto del paziente sullo schermo permette di simulare in anticipo quali potrebbero essere i risultati e i cambiamenti delle superficie facciale a seguito degli interventi chirurgici.
tac volumetrica
Share by: